Il poker è il gioco di carte più diffuso nel mondo, ormai diffusissimo anche tra le donne e i giovani anche perchè contiene numerosi varianti di gioco che dipendono principalmente da numero di carte con cui si gioca e dai momenti delle puntate.

In Italia negli ultimi due anni si è diffuso il Poker Texas Hold'em anche se da qualche anno sta calando, soprattutto nei casino online, e piano piano sta diventando di caratura globale, distinto da molte giurisdizioni come gioco di abilità per il semplice motivo che si conosce in anticipo quanto si può perdere al massimo e quanto si può vincere al massimo.

Il successo del poker è dovuto al fatto che l'abilità del giocatore è molto più importante rispetto ad altri giochi, tanto che si consente l'esistenza di giocatori professionisti. La fortuna è ovviamente determinante a pari passo di altri fattori che determinano i campioni come la valutazione delle probabilità, il comportamento degli altri giocatori in modo da intuire le loro combinazioni e l'esecuzione di bluff per indurli in errore nella valutazione della tua mano.

I casino online puntano molto sui giochi del poker a tal punto che è possibile di giocare a tutte le varianti del poker in questi casino e di partecipare a speciali classifiche per diventare giocatori VIP, che hanno premi e opportunità esclusive.

Andiamo a vedere in generale gli aspetti comuni dei giochi di poker, le fasi della puntata, le carte del mazzo, il poker come gioco di successo.

Aspetti comuni dei giochi del poker

Quello che accomuna tutti i giochi del poker è lo stesso sistema di livelli dei punti, da un minimo della carta alta vincente fino a un massimo della scala reale, cioè 5 carte consecutive dello stesso seme. In alcuni giochi alcuni semi (quadri, cuori, fiori, picche) hanno in ordine più importanza di altri.

Le fasi di puntata

Le fasi delle puntate generalmente sono più di uno, ad iniziare prima di dare le carte (chiamate bui) per finire una volta fatti tutti i giochi e prima di scoprire le carte dei giocatori. Il poker è anche replicato nelle macchinette dove l'tente gioca o solo contro il computer o contro nessuno ma solo per effettuare i punti che vengono pagati.

Le carte del mazzo

Le carte in tutto sono 52, 13 per ogni seme (quadri, cuori, fiori, picche) e in ordine il loro valore: 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, J, Q, K, A

Il poker in Italia

In italia oggi il poker è diventato un gioco di casino legalizzato e ormai il mercato italiano è stato conquistato dai soliti e ben noti casino di poker. Noi di casino online dedichiamo uno spazio a quei casino del poker che in italia non sono molto famosi perchè non hanno abbastanza spazio ma che all'estero invece stanno riscontrando molto successo.

Vogliamo dare delle alternative a tutti quei giocatori che ormai sono stanchi di vedere le solite poker room e vogliono sfidarsi con altri giocatori, spesso capita di ritrovarsi contro gli stessi giocatori, per cui se volete cambiare questo è il momento di scegliere dei casino di poker alternativi.

Omogeneizzazione del mercato

Nulla hanno in meno rispetto ai casino a cui siete abituati a giocare, anzi spesso sono anche migliori e presentano delle alternative di cash game e sit&go davvero valide. Per i free roll e i tornei satellite ormai il mercato si sta standardizzando e imeccanismi sono sempre gli stessi e i tornei ormai garantiscono delle grosse vincite, quindi non stiamo troppo a dilungarci sulle promozioni dei casino che potete facilmente scoprire accedendo al casino.

I giochi e le varianti del poker ormai ci sono in tutti i casino e il mercato è in dirittura di standardizzazione rispetto le offerte dei giochi, per cui a questo punto per chi è veramente un amante del gioco del poker è arrivato il momento di provare nuovi sfidanti e vincere contro giocatori di altri paesi e di altre mentalità.

Cambiare casino e situazioni fa bene al proprio gioco

Cambiare i casino online del poker può solo che far del bene all'evoluzione del proprio modo di giocare, ricordatevi sempre di cambiare i giocatori contro cui si gioca e non affezionarvi troppo alle condizioni in cui giocate perchè rischiate di rimanere fossilizzati in ambienti che vi marcano uno stile di gioco preciso e non essere più in grado di cambiare gioco e situazioni. Saper giocare in differenti modi è la "conditio sine qua non" per essere dei campioni del poker.

Le fasi del gioco dle poker texas holdem

Il poker texas hold'em o poker alla texana o poker sportivo è il più diffuso ormai gioco di poker in italia e nel mondo. La sua diffusione è avvenuta grazie al sistema dei tornei che i giocatori partecipano e aseconda delle associazioni iscritti concorrono a una classifica generale che garantisce dei premi ai primi classificati. I tornei in genere vanno da un minimo di 2 persone, uno contro uno (heads up), a un massimo anche di 1.000 persone e più, dipende sempre da chi lo organizza. Esiste un costo di iscrizione (buy-in) una cui parte va nel montepremi che i vincitori si dividono e l'altra parte (rake) è trattenuto dall'associazione che organizza il torneo. Ormai in italia il poker texas hold'em è letteralmente esploso e giocato dai ragazzi di 18 anni fino agli adulti anche ultrasettantenni.

La particolarità del gioco è che ogni singolo giocatore gioca con due carte coperte personali più le carte comuni che in tre fasi sono girate sul banco.

- la prima fase (flop) sono girate tre carte,

- la seconda fase (turn) è girata la quarta carta,

- la terza fase (river) è girata la quinta e ultima carta.

Vince la mano il giocatore che ha le cinque carte più forti tra le due personali e le cinque sul tavolo, quindi su 7 carte a disposizione vince chi ha le 5 migliori.

Le puntate del gioco avvengono prima delle tre fasi di scopertura delle carte comuni e alla fine una volta girate le 5 carte al banco.

Le mosse del gioco

Nei tavoli da gioco del texas hold'em ci sono delle puntate fisse che a turno ogni giocatore deve mettere sul piatto, il "buio"o "piccolo buio" e il "contro buio" o "grande buio". Queste due puntate ogni mano girano a sequenza tra i giocatori, quindi in un tavolo da 10 persone, ogni 10 mani un giocatore è obbligato a mettere un buio e un contro buio. Se un giocatore in una mano non è obbligato a mettere i bui ma vuole partecipare a vedere almeno le prime tre carte "flop" deve mettere l'ammontare del contro buio.

Durante le fasi di puntata un giocatore può fare quattro mosse differenti:

- check (vuol dire puntare zero, in gergo "busso"),

- call (vuol dire puntare il numero di chips scommesse massimo dal giocatore che ha puntato di più, cioè all'inizio il contro buio, in gergo si dice "chiamo")

- rase ( vuol dire mettere sul piatto un numero di chips di valore almeno il doppio del contro buio, in gerso "rilancio")

- fold (vuol dire abbandonar ela mano e lasciar ele carte, in gerso "lascio"

Girate le carte e finite le puntate tutti i giocatori rimasti in gioco scoprono le carte personali e viene deciso chi vince la mano. Alla fine del torneo rimangono solo due giocatori e si dice "heads up". In genere nei tornei da 8 a 30 persone i premi se li dividono i primi tre o quattro con differenti percentuali sul montepremi totale. In tornei da 100 persone in genere vincono i primi 10.

Vincere uno contro uno: l'heads up

Lo scontro finale al texas hold'em uno contro uno, detto heads up, è il capitolo riassuntivo di una sfida che può essere durata ore o addirittura giorni. Nell'arco di un torneo ci sono diverse fasi da gestire, soprattutto quando il torneo dura diverse ore e la sfida finale è sempre una partita a parte.

Il bravo giocatore di texas hold'em è capace di adattare lo stile di gioco a seconda delle circostanze che gli capitano di fronte, sia a seconda delle persone che ha davanti, dal numero di fiches rispetto agli altri e soprattutto dal numero di giocatori e posizione del tavolo.

Lo scontro finale uno contro uno spesso si decide con un all in, un torneo intero deciso da una sola mano. I consigli che CasinoOnlineSicuri,com vi può dare sono diversi anche perchè non si può trovare una strategia predefinita per vincere l'heads up.

Innanzitutto cercate di capire il giocatore che avete di fronte, se lo sapete leggere siete alla metà dell'opera, sicuramente avrete avuto a che fare durante il torneo con lui e dovete capire che tipo di giocatore è! Importante da precisare che il 95% degli heads up si risolvono con un all in anche se a volte capita che durino anche delle ore.

Capite se è un giocatore che gioca solo quando ha il punto oppure gioca anche bleffando e spesso rilancia:

- se è un giocatore che spesso rilancia e ruba tanti piatti allora potete avere molte probabilità di vincere, in questo caso aspettate la mano buona e non preoccupatevi di foldare diverse mani, se lui avrà una mano decente allora vi chiamerà e voi sarete sicuramente in vantaggio per poi vincere la partita. Il rischio di giocare contro questi giocatori è il non poter bleffare molto e rischiare di essere chiamati su un semi bleff e perdere la partita.

- se è un giocatore invece che gioca solo con il punto allora potete anche permettervi di foldare e rilanciate sempre quando fa solo check o chiama il contro buio, naturalmente lasciatevi un margine di buone carte nel caso chiami e accetti la sfida. Questi tipi di giocatori sono difficili da battere e spesso si vincono prosciugandoli con i bui che ormai sono diventati altissimi.